Detto da loro…

Il noto portale cattolico americano Crux ha pubblicato un lungo articolo, a firma di Christopher White, che merita qualche commento da parte nostra. A partire dal titolo, «Gruppo cattolico reazionario alza il tiro in previsione del Sinodo», il pezzo se la prende con i “gruppi di estrema destra di origine brasiliana con una lunga storia

La gestazione del Sinodo Panamazzonico viene da lontano: un brasiliano vide, previde e allertò

Plinio Correa de Oliveira

Il Sinodo Panamazzonico è in agenda. Nel frattempo, pochi sanno che la sua  gestazione viene da lontano. Durante la vacanza della Sede di Pietro nel 1978 (morte di Giovanni Paolo I) e a pochi giorni dal Conclave che avrebbe eletto Giovanni Paolo II, il Prof. Plinio Corrêa de Oliveira – tramite un articolo sulla Folha

DUEMILA ANNI DI PASTORALE CAPOVOLTI

evangelizzazione

La Chiesa evangelizza civilizzando e civilizza evangelizzando Nella prassi bimillenaria della Chiesa, il divino comandamento “andate e ammaestrate tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre, del Figliolo e dello Spirito Santo” (Mt. 28,19) ha sempre prodotto frutti anche nel campo temporale. Mentre diffondeva la Fede in Nostro Signore Gesù Cristo, la Chiesa pari passu

BRUCIA L’AMAZZONIA, O IL CERVELLO DEGLI AMBIENTALISTI?

Macron-Bolsonaro

Il “Corriere della Sera” di oggi (2 settembre) sfoggia un articolo a pagina intera dal titolo “Perché l’Amazzonia sta bruciando?”. Secondo l’articolista Irene Soave, il colpevole non può essere altro che il presidente di centro-destra Jair Bolsonaro: “Le politiche di Bolsonaro hanno fatto ‘esplodere’ la deforestazione, accelerata dalle esportazioni di carne”. Il pezzo del noto

Psicosi ambientalista e nuovo socialismo

incendi_amazzonia_720

Gli incendi degli ultimi giorni scoppiati nella regione amazzonica brasiliana hanno reso palese l’esistenza di una nuova psicosi mondiale: l’ambientalismo. E per porre rimedio a questa malattia, si propone una ricetta altrettanto mondiale: fermare la crescita e lo sviluppo umano. Da quando il Presidente Bolsonaro ha assunto all’inizio dell’anno la guida del Brasile, è scattata

Sinodo amazzonico: cavallo di Troia della Teologia della Liberazione

Frei Betto

“Abbiamo davanti a noi una finestra di opportunità che ci permetterà di andare avanti. Non dobbiamo proporre la Teologia della Liberazione. Spaventa molta gente. Dobbiamo parlare invece dei temi socio-ambientali. Fra i segni dei tempi, in questa linea, ecco il Sinodo Panamazzonico che si terrà ad ottobre. Questo è molto importante”. Chi parla in questo

Un santo marxista? La strana proposta dei vescovi brasiliani per il Sinodo

Ramin-ezechiele_large

Alla vigilia del Sinodo Panamazzonico, duecento vescovi brasiliani hanno sottoscritto una lettera chiedendo a Papa Francesco di riconoscere come martire il missionario italiano comboniano Ezechiele Ramin, padovano, morto nel 1985 in un agguato mentre era intento a intervenire nell’invasione di una fazenda insieme a militanti del MST (Movimento dos Sem Terra). Per i presuli brasiliani,

Plinio Corrêa de Oliveira: l’amara soddisfazione di aver previsto tutto

486543_10150595395711557_666186556_9509765_1160027470_n

Fino a pochi anni fa, se qualcuno avesse parlato di tribalismo indigeno come soluzione alla crisi del mondo moderno, sarebbe stato deriso e considerato un pazzo. E se qualcuno avesse indicato la tribalizzazione della Chiesa come sbocco naturale del Concilio Vaticano II, forse nemmeno l’ecumenico più ardito avrebbe potuto salvarlo dalla gogna generale. Eppure, proprio

Cardinale Barreto: una sorpresa che forse oggi si spiega

cardinaleBarreto

La nomina a cardinale di mons. Pedro Barreto Jimeno, arcivescovo di Huancayo, in Perù, nel maggio 2018, è stata una sorpresa con la S maiuscola. Qualcuno l’ha paragonata a una piccola bomba atomica. Il Perù, infatti, ha sempre avuto un solo cardinale, quello della sede primaziale di Lima, capitale del Paese, che così si configurava

La fanta-Amazzonia del Sinodo vaticano

Kayna Munduruku, portavoce

Il Sinodo Panamazzonico di ottobre a Roma sarà tutto imperniato sull’“ascolto”. La parola ricorre ben 45 volte nell’Instrumentum laboris.  Lo stesso Sinodo è inteso come “un processo di ascolto sinodale”, uno “strumento privilegiato di ascolto”, un “processo dinamico di ascolto” (n° 1, 5). Cosa si vuole, concretamente, “ascoltare”? Ritenendo l’Amazzonia un “nuovo soggetto” teologico, il