Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lingue

Menu
LOGOTIPO8
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lingue

Menu
LOGOTIPO8

Il Cardinale Ruini sui viri probati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su print

UN ALTRO IMPORTANTE CARDINALE RITIENE CHE IL SINODO SBAGLI E CHE ORA FRANCESCO DEBBA RIMEDIARE

Il Corriere della Sera di domenica 3 Novembre 2019 ha pubblicato a pagina intera una intervista di Aldo Cazzullo al Cardinale Ruini, storico vicario di Roma e presidente della Conferenza Episcopale italiana all’epoca dei Papi Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Il porporato, noto per le sue battaglie in favore dei “principi non negoziabili”, emette un giudizio negativo netto sulla possibile ordinazione di uomini sposati in Amazzonia e altrove, affermando al giornalista del Corriere, fra le altre cose:

In Amazzonia, e anche in altre parti del mondo, c’è una grave carenza di sacerdoti, e le comunità cristiane rimangono spesso prive della messa. È comprensibile che vi sia una spinta a ordinare sacerdoti dei diaconi sposati, e in questo senso si è orientato a maggioranza il Sinodo. A mio parere, però, si tratta di una scelta sbagliata. E spero e prego che il Papa, nella prossima Esortazione apostolica post-sinodale, non la confermi.

Cazzullo lo incalza: «Perché sbagliata?» 

E il cardinale risponde:

Le ragioni principali sono due. Il celibato dei sacerdoti è un grande segno di dedizione totale a Dio e al servizio dei fratelli, specialmente in un contesto erotizzato come l’attuale. Rinunciarvi, sia pure eccezionalmente, sarebbe un cedimento allo spirito del mondo, che cerca sempre di penetrare nella Chiesa, e che difficilmente si arresterebbe ai casi eccezionali come l’Amazzonia. E poi oggi il matrimonio è profondamente in crisi: i sacerdoti sposati e le loro consorti sarebbero esposti agli effetti di questa crisi, e la loro condizione umana e spirituale non potrebbe non risentirne.

Cazzullo: «Sta dicendo che un prete divorziato sarebbe un guaio?»

È così.

Osservatorio - Sinodo sull'Amazzonia

One thought on “Il Cardinale Ruini sui viri probati

  1. Mi si apre il cuore leggendo che il cardinal Ruini abbia esposto così chiaramente i motivi dell’errore del Sinodo sull’ordinazione di uomini sposati e abbia esplicitamente chiesto al Papa di non confermare la propostra nell’esortazione post-sinodale.
    Spero che molti altri cardinali e vescovi e sacerdoti scrivano pareri di questo genere, perché come fedele cattolico credo che il celibato dei sacerdoti sia un tesoro della Chiesa e dell’umanità intera e che il sacerdozio non debba essere buttato ai cani.
    Prego Dio per questa operazione.
    Angelo Di Marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
29 + 18 =