Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lingue

Menu
LOGOTIPO8
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lingue

Menu
LOGOTIPO8

Verso il Sinodo, con la “benedizione” dello stregone

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su print
shaman-large

Henry Gomez Casas​

 

Sta facendo il giro del mondo ed è diventata virale una fotografia che ritrae uno stregone dell’Amazzonia mentre impartisce una benedizione a religiosi e religiose colombiane in uno dei parchi della sede della conferenza episcopale colombiana. L’immagine sta preoccupando milioni di cattolici in Colombia e di diverse nazionalità, che vedono come si sta sbriciolando a larghe falcate la fede cattolica in vista del Sinodo amazzonico.

Isidoro Jajoy, lo stregone che appare nella foto è uno sciamano della tribù Inga di Colombia e “ha benedetto” le persone a Bogotà il 14 agosto scorso durante una riunione preparatoria per il Sinodo dei vescovi di ottobre sull’Amazzonia. Molto vicino allo sciamano-stregone compare una suora e dietro a lui ci sono altre 2 religiose e sacerdoti mimetizzati qua e là tra la gente. Tutti in gesti riverenti mentre ricevono la cosiddetta “benedizione multicolore” di Isidoro.

La fotografia, scattata da Manuel Rueda del CNS, mostra uno dei momenti della terza riunione pre sinodale riunita a Bogotà il 13-14 agosto nella sede della Conferenza Episcopale Colombiana. La prima di queste riunioni è stata negli Stati Uniti e la seconda a Roma.

La foto della nostra storia mostra una nuova Chiesa, una Chiesa nella quale regna il panteismo, l’animismo, lo spiritismo, la nuova era, lo sciamanesimo, la stregoneria, i rituali quechua. Una Chiesa senza Dio, senza croce, con ostie di yucca, relativista e satanica. 

Come preparazione al Sinodo amazzonico convocato dal Santo Padre Francesco che si realizzerà a Roma durante il mese di ottobre, la Conferenza Episcopale di Colombia ha promosso e organizzato il forum “Nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale”.

L’obiettivo dell’incontro è stato riflettere sulla realtà attuale del territorio e dei popoli amazzonici, sulle sue luci e sulle sue ombre. Proprio per condividere e analizzare l’instrumentum laboris elaborato dalle comunità dei 9 paesi che costituiscono il bioma amazzonico durante il 2018.

L’evento ha visto la partecipazione del presidente della Repubblica colombiana Ivan Duque Marquez, del cardinale Pedro Barreto Jimeno, vice presidente della Conferenza Episcopale Peruviana e vice presidente della Rete Ecclesiale Pan Amazzonica (REPAM) e di monsignor Oscar Urbina presidente della Conferenza Episcopale della Colombia e rappresentante delle REPAM per lo stato centramericano.

Durante l’incontro sono stati realizzati 4 spazi di riflessione e scambio con uno sguardo accademico, sulle politiche pubbliche, sulla popolazione e sulla Chiesa.

La benedizione in questione si riferisce all’ultimo panel Nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale, che ha visto la presenza del cardinal Barreto, di Mauricio Lopez, segretario esecutivo del REPAM e di suor Alba Teresa Cediel Castillo, Missionaria delle suore di Madre Laura Montoya.

 

Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana, 18-08-19

  • Nota: posizioni e concetti espressi negli articoli firmati sono di esclusiva responsabilità dei loro autori.
  • ©Riproduzione autorizzata a condizione che venga citata la fonte.
Altri Autori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
10 ⁄ 5 =