Maduro, e Morales, i distruttori dell’Amazzonia di cui non si parla

maduro-morales-large

Marinellys Tremamunno   Da giorni vediamo sui social un’intensa campagna contro gli incendi che divorano la foresta Amazzonica del Brasile, che addita il presidente Jair Bolsonaro come l’unico responsabile. Il tag #PrayForAmazonas è di tendenza nel Web, usato per denunciare questa presunta emergenza globale. Tutti, allineati e senza nemmeno verificare le informazioni, si sono scatenati

Il vero volto dell’Amazzonia e certe analogie inquietanti

amazzonia_cultura-di-morte

Riprendiamo dal blog del vaticanista Aldo Maria Valli un interessante articolo sulla cultura della morte che impera in Amazzonia e che sfata il mito dipinto da chi descrive quella regione come il paradiso in terra L’Instrumentum laboris del prossimo sinodo dei vescovi dedicato all’Amazzonia si sforza di dipingere quella regione come una sorta di paradiso in

Verso il Sinodo, con la “benedizione” dello stregone

shaman-large

Henry Gomez Casas​   Sta facendo il giro del mondo ed è diventata virale una fotografia che ritrae uno stregone dell’Amazzonia mentre impartisce una benedizione a religiosi e religiose colombiane in uno dei parchi della sede della conferenza episcopale colombiana. L’immagine sta preoccupando milioni di cattolici in Colombia e di diverse nazionalità, che vedono come

Amazzonia “record di incendi”? Di certo c’è solo il linciaggio di Bolsonaro

burn_fascist_not_forest

Stefano Magni   Tempo d’estate, tempo di catastrofi. In Brasile, nell’emisfero Sud, questi sono i mesi dell’inverno, la stagione secca, e il disastro più discusso dai media, nell’agosto 2019, è l’incendio dell’Amazzonia. Secondo la narrazione più diffusa, si tratta di un disastro doloso e l’incendiario ha un nome e un cognome: Jair Bolsonaro. Niente meno